Cunzatizzo: la storia del “U pani cunzatu”

Il cunzatizzo è un piatto tipico tipico della cucina popolare siciliana. 

“U pani cunzatu”, ovvero “il pane condito” in italiano, è difatti legato a una semplicissima ricetta contadina che prevede di condire un crostone di pane con ingredienti poveri e facilmente reperibili, come verdure coltivate nell’orto ed eventualmente formaggio.

Coloro che avevano una disponibilità economica maggiore potevano permettersi di strofinare una sarda salata sul pane per poter dare un aroma migliore e saporito al cunzatizzo.

Successivamente, il pane veniva scaldato quel che bastava per poter ammorbidire gli ingredienti e la mollica, al fine di gustare al meglio quello che poteva essere un pranzo o una cena leggera ma salutare. 

La tradizione vuole che siano rispettate regole ben precise per assaporare al meglio questa specialità: il pane deve essere cotto in un forno a legna e riscaldato poco prima dell’assaggio; la verdura deve essere fresca di giornata e preferibilmente dell’orto e così via.

Nel corso del tempo è diventato una vera specialità siciliana, tipicamente estiva, realizzata con prodotti locali, anche se non mancano rivisitazioni della ricetta originale in tutta Italia: da noi puoi gustarlo con burratina pugliese bio, pomodorini confit, misticanza e dressing di pesto genovese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *